“Non mi sono più voltato indietro”

A circa 18 anni avevo quella che si considera una vita di successo: un ottimo impiego, una casa di mia proprietà...

Ma sotto sotto ero dipendente dagli oppiacei, dall’alcol e dallo Xanax.

Sono arrivato al punto in cui non avevo più controllo. Sparivo per giorni, mia madre non sapeva dove andavo. Veniva a casa mia per vedere se ero vivo.

La droga mi strappò via ogni briciolo di vita che avevo. Sono alto 1,80 m e pesavo 50 kg.

Stavo così male che se mi alzavo, la pressione sanguigna calava e svenivo.

Sono finito all’ospedale tre volte per disintossicarmi. E mentre ero lì, prendevo sempre farmaci. Ogni volta che venivo rilasciato dall’ospedale, entro un’ora cominciavo a farmi di nuovo. Fortunatamente, i miei genitori intervenirono. Così sono andato al Narconon.

Una volta completato il mio programma di sauna, potevo coricarmi ed entro 4 o 5 minuti mi addormentavo, tranquillo. I dolori alle gambe e alla schiena erano scomparsi.

Al completamento il programma, quando sono andato a prendere il certificato, avevo un sorriso smagliante. I miei genitori erano fieri che ce l’avevo fatta. Sapevo di star bene.

Sono passati due anni e mezzo e sono pulito, con tutte le sostanze espulse dall’organismo.

E da allora non mi sono più voltato indietro.

Altri video